Team Farel (Bienne BE): tuttora una casa aperta

Bild Farelhaus – Biel
Fassade Farelhaus

Un oggetto di valore storico

Fu la prima grande costruzione di Max Schlup e marcò il suo passaggio dall'Heimatstil al Modernismo. Dato il suo valore storico-culturale la casa Farel è stata registrata nell'inventario cantonale delle costruzioni degne di protezione. Il proprietario di allora, la parrocchia protestante, aveva bensí dei progetti per la casa, ma questi avrebbero richiesto dei lavori sulla struttura dell'edificio. Con un certo senso di sollievo nella primavera del 2016 la parrocchia ha venduto il monumento architettonico al Team Farel. 

La casa è stata restaurata con discrezione  sempre rispettando l'insieme della costruzione. I rivestimenti del pavimento e tappezzerie sono stati in parte rimossi, le pareti lavate con liscivia e vi hanno sistemato mobili antichi. Tutto ciò per ricreare il meglio possibile lo stato originale.
 
Più che semplici spazi abitativi

La casa offre anche spazio per uffici e atelier. Sono previste attività culturali. Il Team Farel non si è accontentato di mantenere una casa "chic". Per loro la casa deve vivere.  Già prima del restauro la casa offriva  più che spazio abitativo. Al pianoterra si trovavano un ristorante, una sala ed un cortile. Ai piani superiori c'erano gli uffici della parrocchia e stanze per 'L'unione internazionale Amiche della giovane'. La casa Farel era, è e sarà sempre una casa aperta e polivalente.

Links